CellCraft

In CellCraft vestiremo i panni di una cellula e potremo gestire ogni suo aspetto: il nucleo, i mitocondri, l’apparato del golgi, i ribosomi, lisosomi… L’obiettivo sarà arduo: salvare la specie Platypus dall’estinzione difendendoci dalle orde di virus che si scaraventeranno contro di noi. Ma non siamo degli organismi unicellulari indifesi, anche le cellule hanno le loro armi.

CellCraft-inizio

Schermata iniziale di CellCraft

CellCraft-giornale

Purtroppo un grosso meterorite spazzerà via la razza Platypus

Un grosso meteorite sta colpendo il pianeta e la razza dei Platypus è a rischio estinzione. Come fare per sopravvivere? Semplice inoculare il DNA dei Platypus in una cellula e trasportarla con un’astronave  su un altro pianeta dove il DNA potrà essere recuperato e messo in salvo.

CellCraft2

Gli scienziati a Platypus sono intelligenti e hanno escogitato un sistema per non far scomparire la loro razza: inolculare il loro DNA in un altra cellula e trasportarlo su un’altro pianeta.

Cellula

In CellCraft saremo una cellula e avremo la possibilità di divertirci a gestire molti dei suoi organuli come: il nucleo, i mitocondri, l’apparato del golgi, i ribosomi, lisosomi e tanti altri

 

Nel gioco vestiremo perciò i panni di una speciale cellula creata ad hoc in laboratorio  e dopo un tutorial che ci mostrerà e spiegherà il funzionamento dei principali organuli di cui è composto il nostro micro-organismo saremo inviati con un’astronave su un altro pianeta per salvare il DNA dei Platypus che ci è stato inoculato.

 

In CellCraft ci aspettano 8 missioni in cui dovremo riuscire a condurre la nostra cellula su un altro pianeta.

 

Il gioco si svolge linearmente e dovremo superare 8 missioni riuscendo a respingere a suon di speciali enzimi, lisosomi e potenziando la membrana cellulare i virus virali che cercararanno di penetrare nel nucleo. Se all’inizio tutto ciò riuscirà abbasttanza semplice, col progredire delle missioni riuscire a contrastare le ondate non sarà  facile in quanto i virus si faranno sempre più numerosi. Dovremo perciò gestire al meglio gli organuli della cellula, cercando di sfruttare al meglio le risorse (aminoacidi, glucosio, etc) che troveremo vagando nell’ambiente circostante o distruggendo i nemici. Potremmo inoltre decidere di riciclare o moltiplicare gli organuli della cellula. Ad esempio gran parte delle nostre azioni richiederanno il consumo di ATP per essere eseguite, e se avremo sufficienti riserve di grasso potremmo decidere di creare altri  mitocondri che in cambio di glucosio sono in grado di generare la preziosa energia cellulare.

I virus

Le due figure mostrano i tentativi dei virus di penetrare all’interno della cellula.

Virus

Questa volta però grazie all’attivazione dei lisosomi e degli enzimi al momento giusto siamo stati in grado di gestire la minaccia.

Infine, CellCraft possiede anche una finalità didattica. Infatti, il browsergame dispone di una piccola enciclopedia interna che è possibile consultare per trovare utili informazioni scientifiche sulla biologia delle cellule.

CellCraft-valutazione quest

Alla fine di ogni quest saremo valutati ed eventualmente ricompensati con delle risorse ad esempio aminoacidi e glucosio.

Enciclopedia di CellCraft

Mini-enciclopedia sulla biologia delle celllule che è possibile consultare durante il gioco

 

Clicca qui per giocare a Cell Craft (flashgame gratuito in INGLESE)

 

About altrimondi

Dott. S.Aboudan